Topic 2 Tipologie di partecipazione

La partecipazione assumerà varie forme a seconda delle diverse relazioni e degli spazi sociali in cui si verifica, avendo diverse connotazioni, implicazioni, condizioni, risultati, ecc.

PARTECIPAZIONE SOCIALE: quelle iniziative sociali in cui le persone prendono parte consapevolmente a uno spazio, posizionandosi e unendosi a determinati gruppi per avere una presenza nella sfera pubblica e quindi rivendicare situazioni o chiedere cambiamenti. La partecipazione sociale favorisce l’autonomia personale, la dignità, riconosce le persone, mette in campo le loro capacità, ci permette di attivare la resistenza e di uscire dalla passività per vivere liberamente. Partecipare è un percorso verso e per la libertà. (Garcia Roca, J. 2004).

PARTECIPAZIONE POLITICA: è un elemento essenziale dei sistemi democratici e si riferisce a tutte le attività dei cittadini volte a intervenire nella nomina dei governanti e/o a influenzarli rispetto alle politiche europee, regionali, locali, di quartiere, ecc. La partecipazione politica è qualsiasi attività intenzionale che una persona sviluppa per cercare di influenzare le questioni politiche. Se non c’è possibilità di partecipazione politica delle persone nella società, non c’è senso di appartenenza, non c’è consapevolezza dell’identità e, difficilmente, si può parlare di integrazione sociale di persone o gruppi.

PARTECIPAZIONE DELLA COMUNITA’: si sviluppa come un processo attraverso il quale i cittadini si organizzano per difendere i propri interessi, per cercare soluzioni ai propri bisogni, ecc. essendo essi stessi protagonisti. Si tratta di un concetto che parla di relazioni, di condivisione.

PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI: partecipare, individualmente o collettivamente, alle decisioni sociali e politiche in un determinato territorio. Nella partecipazione dei cittadini vengono riconosciuti i diritti di cittadinanza. La dimensione partecipativa della cittadinanza ci dice che l’adempimento formale dei diritti dei cittadini non è sufficiente per alimentare la democrazia. Partecipare è anche un diritto, un atteggiamento e parla della capacità di azione delle persone e della necessità di incoraggiarla, favorirla e promuoverla. Attraverso la partecipazione identifichiamo problemi e bisogni; realizziamo l’integrazione e l’inclusione sociale quando creiamo spazi di partecipazione. Questi spazi sono talvolta stimolati da professionisti, in altri casi dalla comunità stessa, sia per le caratteristiche dei singoli o dei gruppi, sia per l’incidenza di azioni ed eventi che rallentano e impediscono la partecipazione.

Tabella tratta dalla Guida metodologica per la partecipazione sociale delle persone in situazione di povertà ed esclusione sociale